Il velo da sposa consigli e curiosità

Il velo da sposa è un accessorio affascinante e carico di mistero, in grado di trasformare la donna in una sposa incantevole, che a seconda dei vari periodi storici ha avuto significati differenti. Anticamente quando i matrimoni venivano combinati con il velo si usava coprire completamente il volto della sposa, e solo alla fine della cerimonia lo sposo lo avrebbe potuto alzare. Nell’antica Roma il velo era simbolo di buon augurio e durante la cerimonia questo veniva posto anche sul capo dello sposo, come se si intendesse proteggere la coppia. Nel Medioevo si riteneva che il velo proteggesse la sposa dagli spiriti maligni, mentre agli inizi del Novecento era scelto in base alla classe sociale della sposa.

Oggi la moda ha reinterpretato in tantissimi modi il velo, che è ancora attualissimo ed in grado di completare in modo unico il look della sposa. Nella selezione del velo sarà fondamentale che si abbini all’abito scelto  sia per la lunghezza,che per l’ampiezza, il colore, gli strati e le decorazioni.

In genere se l’abito scelto è abbastanza semplice si può optare per un velo più elaborato. Al contrario se un abito è  molto dettagliato, spesso, un velo semplice lo valorizza di più. Si potranno scegliere anche delle decorazioni del velo che rimandino a quelle dell’abito, per esempio ricami di pizzo, perle o strass.

Diamo un rapido sguardo ai principali modelli di velo classificandolo in base alla lunghezza:

-“ Veletta” è il velo più corto in assoluto, perché cade sul viso fin sotto gli occhi, o al massimo arriva al di sotto del mento. Ha un aspetto vintage ed elegante. Si adatta perfettamente ad un taglio di capelli corto;

-“Velo corto o di media Lunghezza” quello corto può arrivare fino alla base del mento o fino all’altezza delle spalle. Il velo medio, invece, non supera i fianchi. Questo velo è facile da indossare e combinare, spesso consigliato su vestiti a sirena o a gonna ampia in quanto termina proprio dove inizia la gonna;

-“Velo lungo” rientra in questa tipologia sia quello a

cappella che scende fino al pavimento formando lo strascico, che quello a cattedrale. Quest’ultimo è un velo molto lungo che non dovrebbe superare, però, i 3 metri. Questi veli si adattano ad abiti più importanti e a cerimonie particolarmente solenni.

Qualunque sia il modello scelto,  il velo da sposa è e rimarrà un evergreen della moda nuziale … quel preciso attimo in cui la sposa arriva all’altare ed il futuro marito le disvela il volto è decisamente il più simbolico, indimenticabile ed emozionante momento del rito matrimoniale.